Storia

La prima esperienza di cooperazione multidisciplinare in uro-oncologia è rappresentata dal PONCAP (Progetto Obiettivo Nazionale per il Carcinoma Prostatico) ufficialmente costituito nel 1981 come forza operativa nazionale per promuovere la collaborazione multidisciplinare in ambito uro-oncologico.

Partendo da questa esperienza, nel 1990,  un gruppo di specialisti provenienti da diverse discipline, principalmente urologi, oncologi medici e radioterapisti, costituirono la  Società Italiana di Urologia Oncologica,  SIUrO, che ancora oggi rappresenta l’unica società multidisciplinare attiva nel settore delle patologie neoplastiche di interesse urologico.
I soci fondatori, Francesco Boccardo (oncologo), Mario Cappellini (radioterapista), Franco Di Silverio (urologo), Luciano Giuliani (urologo), Giuseppe Martorana (urologo), Alberto Pellegrini (oncologo), Giorgio Pizzocaro (urologo), Salvatore Rocca Rossetti (urologo),Leonardo Santi (oncologo), Enzo Usai (urologo), Vito Vitale (radioterapista), furono mossi dall’idea di promuovere l’applicazione del concetto di multidisciplinarietà alla gestione dei pazienti affetti dalle neoplasie urologiche per favorire la nascita di una "nuova" figura di specialista che, pur mantenendo la propria afferenza alla disciplina di origine, fosse motivato a superarne le barriere di tipo attitudinale, culturale ed operativo per sviluppare interessi e competenze specifiche in questo settore della patologia urologica.
La natura aconfessionale e la struttura multidisciplinare privano di fatto la SIUrO di valenze di tipo ‘sindacale’ , esaltando invece il carattere culturale e promozionale della propria azione.
Tutto ciò è motivo di superamento di ogni possibile contrapposizione generata dal diverso ruolo accademico e professionale dei soci, ed è premessa per una fruttuosa cooperazione con le altre società scientifiche.

A questa filosofia si sono sempre ispirati i presidenti che si sono susseguiti – Luciano Giuliani(1990-1993), Michele Pavone (1993-1996), Giorgio Pizzocaro (1996-1999), Francesco Boccardo (1999-2002), Giuseppe Martorana (2002-2005, 2009-2012), Raffaele Tenaglia (2005-2008) , Giario Conti (2012-) – ed i Comitati Direttivi che, da statuto, devono comprendere esponenti di discipline diverse dall’urologia interessati alle neoplasie urologiche.

Fino al 2002, l’attività principale della SIUrO si è concentrata sulla realizzazione del congresso nazionale, la cui caratteristica principale è stata ed è tutt’ora quella di mantenere in plenaria la maggior parte delle sessioni al fine di promuovere la discussione aperta i rappresentanti delle diverse discipline.