EUROSTAT: la spesa sanitaria incide per il 7,2% sul Pil dell'UE

29/08/2017

Roma, 29 agosto 2017 – Gli Stati membri dell'Unione Europea hanno speso quasi 1.058 miliardi di euro per "salute". Questa cifra è equivalente al 7,2% del Pil dell'UE. E’ quanto evidenzia un recente report dell’EUROSTAT relativo al 2015. La "Salute" è il secondo elemento più importante della spesa pubblica, dopo la "protezione sociale" (19,2). Sempre nel 2015, il rapporto delle spese pubbliche per la salute al Pil variano negli Stati membri dell'UE. Al livello più basso si trova Cipro (2,6%), seguito da Lettonia (3,8%), Romania (4,2%), Grecia (4,5%), Lussemburgo (4,6%) e Polonia (4,7%). Al contrario, la Danimarca (8,6%), la Francia (8,2%), l'Austria e i Paesi Bassi (8,0%) hanno registrato la quota più alta di incidenza sul Pil. L’Italia è poco sotto la media al 7,1% (Eurostat considera tutte le spese per la salute, non solo quelle pubbliche) e si concentra soprattutto sull'ospedale.